Gnatologia

La gnatologia è un settore dell’odontoiatria che studia le funzioni della mandibola (masticazione, deglutizione, fonatoria, posturale) e, con esse, i rapporti tra mascellari, denti, articolazioni temporo-mandibolari di destra e sinistra, muscoli che muovono i mascellari e la parte del sistema nervoso che comanda quei muscoli, compresa la lingua.

La terapia gnatologica consiste nel ristabilire i normali rapporti tra condilo mandibolare, disco articolare e fossa glenoide.


I problemi causati da un disequilibrio e da disfunzioni dell’articolazione temporo-mandibolare possono provocare cefalee, dolori cervicali, dolori facciali vicino all’orecchio, blocchi della mandibola, disfagia, vertigini poichè la bocca partecipa ad importanti funzioni: masticazione, deglutizione, fonazione, stabilizzazione del capo e per contiguità anatomica alla percezione dei suoni.

Per questo motivo la gnatologia odontoiatrica (dal greco gnathòs=mandibola) studia la bocca e il vincolo dentale ai movimenti della mandibola necessari per realizzare correttamente queste funzioni e per correggere laddove necessario le disfunzioni che si possono incontrare.